Architettura e stampa 3D per il Duomo di Milano

Non è una novità che la stampa 3D sia usata in architettura per realizzare plastici e modelli.

Nonostante questo un cliente ci ha presentato una richiesta impegnativa e veramente fuori dal comune:
La realizzazione di un modello in scala del Duomo di Milano! Ovviamente compresa la ‘Madunina’.

La richiesta si è dimostrata doppiamente impegnativa, sia nella fase di stampa, a causa dei numerosi dettagli minuti, sia in fase di realizzazione del modello 3D virtuale.

Imprimum ha realizzato anche il modello 3D del Duomo, partendo da zero, in quanto non sono disponibili modelli compatibili con la stampa 3D nella scala e con i dettagli di cui avevamo bisogno.
Per realizzare un modello che rispecchiasse fedelmente l’architettura del vero siamo ricorsi a disegni e foto reperiti in rete e visite sul luogo a Milano.
Malgrado la grande quantità di referenze, la modellazione è stata lunga e impegnativa, anche a causa del fatto che nel procedere del lavoro abbiamo dovuto tener in considerazione le condizioni di stampabilità del modello e il rispetto di un budget imposto.

Tutta la modellazione è stata realizzata in Blender, software open source.

Duomo_Milano_01_Architettura

Un’immagine del file finale con l’architettura del Duomo di Milano completa.

Le dimensioni finali sono circa 50 cm di lunghezza e 35 cm di altezza.

Tutti i componenti sono stati stampati con stampanti DeltaWASP 20 40, utilizzando ugelli di diverso diametro a seconda delle esigenze di dettaglio e utilizzando un ABS caricato con polvere di marmo.

Oltre alla delta abbiamo utilizzato una topWASP DLP per stampare la madonnina e le oltre 130 statue che popolano le varie guglie del duomo.
La scelta di usare una stampante DLP per queste parti è stata dettata dalle ridotte dimensioni, circa 4 mm per le varie statue e 8 mm per la madonnina.

Varie viste del modello finito.

Duomo_Milano_02

Duomo_Milano_03

Duomo_Milano_04

Un’ immagine con il biglietto da visita dà l’idea delle dimensioni.

Duomo_Milano_05

Alcuni dettagli

Duomo_Milano_01_Architettura

Duomo_Milano_06

Dettaglio della Madonnina (altezza circa 8mm)

Se con la stampa 3D siamo riusciti a ricreare il Duomo di Milano, immaginate cosa possiamo fare con modelli più semplici!

 

Facebooktwitterpinterest

Immagine coordinata Lavana Caffè

Per Imprimum non solo stampa 3d ma anche grafica per loghi e immagine coordinata.

Imprimum, nell’ambito grafico, si confronta con aziende per la realizzazione di loghi e immagine coordinata.
Nelle scorse settimane una di queste aziende ha partecipato alla presentazione della squadra di Mountain Bike TSB da lei sponsorizzata.
Cogliamo quindi l’occasione per presentarvi la progettazione dell’immagine coordinata che Lavana Caffè ha richiesto a Imprimum.

L’immagine coordinata o corporate identity è definita come l’identità visiva coerente che presenta l’azienda all’esterno, indipendentemente dalla complessità, dai prodotti, dalla storia o dalla dimensione.

Lavana Caffè si presenta come realtà nuova all’interno del complesso mondo del caffè, dove grossi marchi coprono la maggior parte del mercato. Il suo obiettivo è puntare su un caffè di alta qualità, convinti che la qualità non significa necessariamente costi superiori.

La progettazione del logo doveva sottolineare la novità aziendale, ma mantenere l’aurea di classicità che il rito del caffè comporta, distinguendosi dalle realtà già presenti sul mercato e risultare immediatamente riconoscibile.

Un’ulteriore richiesta del cliente è stata quella di integrare il nome aziendale nel logo.

Una volta definito il logo nelle sue varie declinazioni, abbiamo potuto pensare allo sviluppo dell’immagine cordinata: biglietti da visita, confezioni, carta intestata ecc…

Congiuntamente allo studio al logo c’è stato lo studio delle scritte e dei marchi di contorno, che vanno abbinati al logo sulle confezioni e sugli altri supporti per realizzare  un’ immagine coordinata efficace e coerente dal punto di vista comunicativo.

Biglietto Lavana

Nella fase di presentazione al cliente Imprimum si è avvalsa, oltre alle classiche stampe dei loghi, anche della realizzazione di render fotorealistici per dare un’idea precisa di come sarebbe apparso il logo sulle confezioni di caffè, ipotizzando sia la realizzazione di confezioni complete, sia la realizzazione di etichette da apporre su confezioni test.

Sacchetto_Lavana 02

Definito il logo si è poi passati a realizzare tutto quanto serve alla comunicazione dell’azienda, dai biglietti da visita, ai timbri, ai cataloghi cartacei, al catalogo in pdf .

Catalogo_Lavana

Qui sotto si può visionare il logo inserito nelle maglie della squadra di Mountain Bike TSB, che in questa stagione sarà sponsorizzata da Lavana Caffè

MTB_Lavana03

MTB_Lavana02

MTB_Lavana01

Facebooktwitterpinterest

Arte e stampa 3D

La stampa 3D si rivela preziosa anche per l’arte.

Si dimostra che la stampa 3d è uno strumento che si presta a molteplici utilizzi tutti da scoprire se non inventare.
Menti geniali come quelle degli artisti non si lasciano certo scappare l’opportunità e infatti, poco tempo fa, Imprimum ha ricevuto una richiesta molto particolare.

Alla fine dello scorso anno, siamo stati contattati dall’artista svizzera Flavia Zanetti per verificare la fattibilità della realizzazione, in stampa 3D, di alcune riproduzioni di Halyomorpha halys!
Stiamo parlando della “cimice asiatica”,  un insetto infestante altamente polifago.

Obiettivo del progetto era di ottenere la riproduzione in scala reale di decine di insetti, replicando al meglio l’aspetto dell’originale, che doveva risultare il più realistico possibile.

Abbiamo subito colto la sfida analizzando quale stampante 3d fosse meglio utilizzare e quale fosse il materiale più opportuno.  La tecnologia DLP sarebbe stata la scelta più ovvia viste le dimensioni, ma la conclusione è stata quella di stampare i corpi in PLA con la DeltaWasp 2040. Abbiamo successivamente aggiunto zampe e antenne in filo di rame e infine verniciato il tutto.
Siamo così riusciti a contenere i costi, mantenere una buona precisione e aumentare la velocità di produzione.

Arte - cimice 01
Cimice in PLA assemblata ma non verniciata

Arte - cimice 02

Alla fine abbiamo realizzato 150 pezzi, consegnati nella mani dell’artista che ha sapientemente inserito le nostre piccole stampe 3d in pla nell’installazione.

Arte - cimice 03
Esercito di cimici asiatiche

Arte - cimice 04

Le reazioni del pubblico al vernissage della mostra ci hanno confermato che l’obbiettivo di ottenere il massimo realismo è stato pienamente centrato!

L’installazione è stata presentata nella mostra “Arte e perturbante“, organizzata da Visarte, aperta ad Ascona (Svizzera) fino al 21 gennaio 2018.

Arte opening

L’opera, dal titolo “loro, chissa perchè”, utilizza le cimici asiatiche come esempio della contaminazione della nostra società da parte di altre culture.

Arte installazione Flavia Zanetti 01
“loro, chissa perchè” – Flavia Zanetti (2017)

Arte installazione Flavia Zanetti 02

Arte installazione Flavia Zanetti 03

Le cimici sono accostate a un modello di casa, realizzato in materiali di recupero, e a oggetti di uso comune o legati alla memoria locale (vecchie lastre fotografiche in vetro)

Flavia Zanetti
Flavia Zanetti illustra la sua opera al pubblico

La collaborazione tra Imprimum e l’artista Zanetti continuerà anche per altri progetti d’arte.

 

Per chi fosse interessato ad approfondire il mondo di Flavia Zanetti ecco i riferimenti ai sui sito:
http://www.zanexoffi.ch
www.facebook.com/flavia.zanetti

 

Facebooktwitterpinterest

Stampa 3D e modellismo statico

Imprimum si è interessata nuovamente di modellismo, questa volta statico ( in passato ci eravamo già occupati di modellismo dinamico ) , per realizzare degli accessori necessari per un diorama.

Gli accessori in questione sono le piastre metalliche Psp https://en.wikipedia.org/wiki/Marston_Mat.

PSP_01_Modellismo

Sono state utilizzate dalla seconda guerra mondiale in poi per preparare velocemente il fondo su aeroporti improvvisati o di nuova costruzione.

Il sistema prevedeva della lastre in metallo stampato che si univano a formare uno strato uniforme che permetteva gli aerei di operare su una superficie compatta e non affondare nel fango o incappare in buche.

Il modellista che ci ha commissionato il lavoro, Mario Stefanoni, aveva bisogno di una superficie abbastanza estesa, per ospitare il modello in scala 1/48 di un f-86 durante la guerra di Corea.

Dopo alcune prove abbiamo deciso di stampare le piastre in PLA con un ugello da 0.4 mm.
Non abbiamo creato tutte le piastre con una sola stampa, ma abbiamo creato dei piccoli moduli, in modo da facilitare l’assemblaggio sulla base e seguire in maniera realistica il terreno.

Le piastre come si presentavano appena uscite dalla stampa.

psp_pla_Modellismo

Nelle foto potete vedere il diorama finito con il bellissimo aereo costruito, dipinto e rifinito da Mario Stefanoni, membro del club Asso di Spade .

PSP_03_Modellismo

PSP_02_Modellismo

PSP_04_Modellismo

Facebooktwitterpinterest

Bikini: stampa 3D e design

Estate, tempo di mare, spiaggia, abbronzatura e bikini.
La stampa 3d arriva anche sul bagnasciuga e conquista il mondo della moda.

In particolare un gruppo di designer ha realizzato una linea di bikini con la tecnica della stampa 3D fdm.

L’idea e la realizzazione sono di uno studio italiano, arks3d.

bikini 3d

Per garantire la vestibilità e rendere questi capi comodi ed effettivamente utilizzabili, i designer hanno creato ogni componente dei costumi col materiale più appropriato.

Quindi accanto al PLA (rigido o morbido) stampato in 3D, per la parte superiore del costume, sono presenti elementi realizzati in cotone e altri tessuti.

Anche in questo progetto i punti forte della stampa 3D sono l’elevata personalizzazione, il limitato consumo di risorse e la riciclabilità del materiale.

Ogni bikini può essere diverso dagli altri e il disegno vuole ricordare i ricami classici, ma reinterpretati in chiave attuale grazie all’utilizzo di nuove tecnologie produttive.
La tradizione sartoriale italiana si lega cosi al mondo delle nuove tecnologie.

bikini 3d

Imprimum vi augura buone vacanze e tenete d’occhio la spiaggia, magari vi capiterà di vedere uno di questi nuovi bikini!

 

Facebooktwitterpinterest